Intervista a Giovanni Caccamo, regista de L’arena di Giletti

gio__IMG_1874[1]Tra un panino ingurgitato in modo frettoloso ed un bicchiere d’acqua siamo riusciti a scambiare alcune battute col regista de “L’arena” trasmissione domenicale in onda su Rai1 tra le piu’ seguite in Italia. Giovanni e’ pieno di vita, simpatico, alla ricerca di contemporaneita’, di cambiamenti e con tanta voglia di lavorare. Edonista, ama viaggiare e soprattutto  vincere le nuove sfide…

 

 

Chi e’ Giovanni Caccamo?

Un regista, un fotografo partito dalla Sicilia nel 1988, che ha frequenatato l’Accademia delle Belle Arti, ha girato diversi cortometraggi e partecipato ad alcuni festival …..Giovanni Caccamo e’ il prodotto di una serie di esperienze.

 

Cosa ti manca della Sicilia?

I colori, i contrasti e le storie….Quando sono lontano non vedo l’ora di ritornare, quando ritorno, non vedo l’ora di scappare.

 

Parliamo de L’Arena, trasmissione domenicale tanto amata dagli italiani

E’ un’esperienza molto importante che mi ha fatto raggiungere determinati livelli di regia. E’ particolarmente formativa, poiche’ lavorando con l’attualita’ bisogna essere sempre informati ed in movimento. L’abilita’ sta nel seguire tutti gli ospiti che tendono a parlare in contemporanea ed a capire le giuste inquadrature. La trasmissione ha subito un’evoluzione. Diversi anni fa c’era un solo ospite intervistato , oggi questo non funzionerebbe. I telespettatori cercano i diversi punti di vista e richiedono altrettanti linguaggi. L’abilita’ di chi sta “dietro le quinte” e’ di fare in modo che le singole opinioni arrivino a casa, gli interventi pure e che il conduttore coordini il tutto in modo naturale ed equilibrato.

 

A proposito di conduttore cosa ci racconti su Massimo Giletti?

Non sono io che parlo, ma sono i fatti con picchi d’ascolto vertiginosi. Massimo e’ un grande professionista, molto presente. Non si occupa solo di cio’ che si vede, ma anche di cio’ che non si vede. Segue personalmente il suo lavoro, e’una persona particolarmente stimolante.

 

Chi desidereresti come ospite?

Nei miei sogni Steve Jobs…..Ahime’, ci ha lasciati troppo presto. Nella realta’ Beppe Grillo!

 

A quali talk internazionali ti ispiri?

La BBC trasmette alcuni talk raffinati nella fotografia, nelle luci e talvolta nel linguaggio.

 

Da buon siciliano, se dovessi essere una pietanza cosa saresti?

Un piatto di spaghetti con pomodoro fresco ed una foglia di basilico

 

Suggerisci una ricetta

Le focacce di Modica , ma e’ difficile da spiegare, bisogna assistere alla preparazione e conoscerne gli ingredienti, alcuni segreti, ma varrebbe il viaggio a Modica solo per assaporarla!

 

Un augurio a te stesso

Di lavorare , di poter scegliere e crescere. Sono sempre alla ricerca di novita’. Ho un sogno, ma preferisco preservarlo per scaramanzia.

 

Un augurio all’Italia

Che raggiunga una stabilita’politica e sociale per almeno 7 anni!

 

 

Se vi piacciono le belle photo e desiderate curiosare sul nostro intervistato cliccate su  http://www.giovannicaccamo.eu/

9 su 10 da parte di 34 recensori Intervista a Giovanni Caccamo, regista de L’arena di Giletti Intervista a Giovanni Caccamo, regista de L’arena di Giletti ultima modifica: 2013-03-07T08:09:15+00:00 da Elvia Gregorace
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0