Palermo, sequestrati oltre 16 kg di metalli preziosi in lingotti

Un sequestro da più di 400 mila euro, avvenuto all’aeroporto di Palermo ad opera delle Fiamme Gialle, in collaborazione con l’Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Le Fiamme gialle hanno fermato due passeggeri italiani, operatori del settore “Compro oro”, in partenza per Milano e Roma, con al seguito, rispettivamente, 5 lingotti d’oro, per un peso complessivo di oltre 8 kg, e un lingotto d’argento di circa 8 kg. I lingotti erano destinati ad approvvigionare i mercati di Arezzo e Milano. Ai sue sono state contestate violazioni amministrative connesse all’assenza del necessario marchio di identificazione e comminate sanzioni per importi fino a 1.550 euro.

L’apposizione del marchio identificativo al lingotto ottenuto dalla fusione dei rottami auriferi ed argentiferi è un obbligo imposto dalla legge. Secondo la normativa vigente non soggiacciono a tale obbligo solo gli oggetti di peso inferiore al grammo, i semilavorati e leghe per odontoiatria e per uso industriale, gli oggetti di antiquariato, gli strumenti e apparecchi scientifici, le medaglie e le monete fabbricate dalla Zecca dello Stato.

9 su 10 da parte di 34 recensori Palermo, sequestrati oltre 16 kg di metalli preziosi in lingotti Palermo, sequestrati oltre 16 kg di metalli preziosi in lingotti ultima modifica: 2013-02-09T12:03:31+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0