Catania, spazi al camposanto scattano le manette

Truffa, soppressione di cadavere e falso materiale ideologico. Con queste accuse sono stati arrestati l’ex responsabile tecnico amministrativo dell’area cimiteriale del Comune di Catania e tre imprenditori edili.

L’accusa riguarda gli artifizi posti in essere dal dipendente dell’Ente finalizzati a percepire gli oneri cimiteriali e i compensi che le imprese edili gli versavano per essere incaricate della costruzione di nuove strutture funerarie su spazi cimiteriali già occupati.

9 su 10 da parte di 34 recensori Catania, spazi al camposanto scattano le manette Catania, spazi al camposanto scattano le manette ultima modifica: 2013-01-16T02:01:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0