Montelupo, arrestato Filippo Serlupi D’Ongran uno degli autori dell’attentato ad una ditta di latticini

Un attentato incendiario firmato con la sigla Alf – Animal Liberation Front, messo a segno la notte del 31 dicembre in una ditta di latticini di Montelupo in provincia di Firenze. Secondo quanto accertato, Filippo Serlupi D’Ongran, 22 anni, ha agito insieme a due complici, entrambi identificati dalle Forze dell’Ordine ma al momento irreperibili.

Il fermo del giovane, residente a Firenze, è stato eseguito dagli uomini della sezione antiterrorismo della Digos di Firenze, su ordine della Procura della Repubblica, per il reato di concorso in incendio aggravato dalla finalità di terrorismo. Alle indagini sull’attentato del 31 dicembre, rivendicato con una scritta lasciata sul posto e nel quale sono stati dati alle fiamme otto furgoni e danneggiato un magazzino, hanno collaborato anche i Carabinieri.

Gli altri due componenti del commando sono invece fuggiti all’estero e sono attualmente ricercati. In base a quanto accertato dagli investigatori, il gruppo, composto dai due ricercati e dal ventiduenne fermato dalla Digos , sarebbe responsabile di altre azioni analoghe messe a segno in Toscana a partire dall’ottobre scorso e rivendicate dalla sigla Animal Liberation Front.