Andrea Calevo, i rapitori volevano vendere l’ostaggio

Il capo della banda, Pier Luigi Destri, si sentiva ormai braccato dalla Polizia e per questo aveva deciso di “vendere” l’ostaggio a gente più esperta di lui. Andrea Calevo doveva essere ceduto per un milione di euro ai clan mafiosi.

Pier Luigi Destri, il capo banda, aveva capito che lui e i suoi non erano in grado di gestire un ostaggio così importante. Braccati dalla Polizia, erano pronti a cedere il prigioniero per una somma molto inferiore a quella richiesta alla famiglia, forse “solo” 4 milioni di euro.

Calevo,  in questa drammatica ipotesi per fortuna rimasta tale, sarebbe stato trasferito in una prigione più sicura, fuori dalla Liguria, forse in Toscana o nel Lazio, o addirittura al Sud. Se fosse finito nelle mani delle cosche, la vita dell’imprenditore, temevano gli inquirenti, sarebbe stata seriamente in pericolo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Andrea Calevo, i rapitori volevano vendere l’ostaggio Andrea Calevo, i rapitori volevano vendere l’ostaggio ultima modifica: 2013-01-03T08:25:06+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0