Candidoni, investito e ucciso Diaby Adnamiy, trovato il pirata della strada

C’è un nome ed un cognome. E quello dell’uomo che ha causato l’incidente in cui ha perso la vita un africano travolto giovedì pomeriggio sulla statale 18, a meno di un km dalla periferia di Rosarno, in località Fabiana, nel territorio di Candidoni.

I Carabinieri di Rosarno hanno denunciato R.n, 38 anni, vibonese. Le accuse sono di omicidio colposo e omissione di soccorso. Avrebbe tirato dritto con la sua auto senza fermarsi dopo il tragico impatto. Sarebbe stato lui, infatti, a investire Diaby Adnamiy, bracciante trentaquattrenne che proveniva dalla Guinea, dove aveva lasciato la moglie e due figli.

Mentre rientrava in bicicletta dal lavoro, diretto verso il casolare di campagna dove aveva trovato riparo assieme ad altri connazionali, Diaby è stato investito da una Fiat il cui conducente ha proseguito la corsa facendo perdere le tracce.

9 su 10 da parte di 34 recensori Candidoni, investito e ucciso Diaby Adnamiy, trovato il pirata della strada Candidoni, investito e ucciso Diaby Adnamiy, trovato il pirata della strada ultima modifica: 2012-12-15T07:34:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0