A versando Torgiano assessore Cecchini fa il punto sul programma di sviluppo rurale

L’agricoltura dovrà nel prossimo futuro fare i conti con minori risorse, dovute alla ventilata e probabile riduzione dei finanziamenti comunitari, e quindi sarà necessario “ripensarla”, lavorando con un “menù” più ristretto d’iniziative, ma con obiettivi più chiari, impegnandosi a salvaguardare ciò che funziona e serve davvero, e creando in questo modo condizioni di sviluppo, anche in presenza di ridotte disponibilità finanziarie. È quanto è emerso ieri sera, nel corso di un incontro sul “Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013”, che, organizzato dall’amministrazione comunale nel quadro delle manifestazioni di “Versando Torgiano” (la terza edizione del “contenitore culturale” dedicato al vino e all’olio nei primi due “weekends” di novembre), e dalla Regione Umbria, si è svolto a Torgiano pressola Sala Sant’Antonio, con la partecipazione del sindaco di Torgiano Marcello Nasini, dell’assessore regionale all’agricoltura Fernanda Cecchini e del coordinatore dell’assessorato Ciro Becchetti. “Ci troviamo comunque in una fase di sviluppo che guarda al futuro – ha spiegato l’assessore Cecchini –, impegnati a costruire prospettive certe di un’agricoltura che non sarà più così ‘protetta’ come per il passato, ma che proprio per questo dovrà essere più innovativa e competitiva, capace di raffrontarsi efficacemente con il mercato”. Se il Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 sta volgendo al termine (nei prossimi giorni saranno emessi bandi per progetti sulle agroenergie, le fattorie didattiche e l’“agricoltura sociale”, rispettivamente per 6, 2 e 3 milioni di euro), il lavoro sulla prossima programmazione dovrà tenere conto del quadro mutato, e avvalersi comunque sia del nuovo “Piano Vino”, mirato a favorire una migliore promocommercializzazione del prodotto, sia del nuovo “Piano regionale per la zootecnia”, con la sua forte attenzione alla tutela dell’ambiente, chela Regione Umbriasta mettendo a punto. “Incontri come questo – ha sottolineato Fernanda Cecchini –, al pari di altri già promossi e che promuoveremo, sono utili per ascoltare le voci dei territori, raccogliere da imprese e coltivatori informazioni e proposte per il nostro lavoro”.

“Dibattiti come questo valorizzano una manifestazione come ‘Versando Torgiano’ – ha detto il sindaco Marcello Nasini –, in cui al vino e all’olio, elementi-simbolo del nostro territorio, si accompagnano una ricca serie di iniziative culturali, a testimonianza di una immagine unitaria, fatta di enogastronomia, storia, arte, cultura, con la quale Torgiano si propone con forza all’attenzione nazionale ed internazionale”.

Dopo l’incontro, l’assessore Cecchini ha partecipato con il sindaco, presso il Museo dell’Olivo e dell’Olio, all’inaugurazione della mostra “Ampolliere di giovani artisti per l’olio nuovo”, una serie di opere realizzate da Claire Baldeck, Marco De Rosa, Ippolito Scipione, Giovanna Ricci e Laura Volpini in un “workshop” del maestro ceramista Alfredo Gioventù, nell’ambito del progetto “Torgiano confluenza d’arte”. “Una mostra – ha commentato l’assessore Cecchini -, che testimonia una volta di più come al vino e all’olio, ai prodotti di eccellenza, al paesaggio e alla vita di campagna si colleghi ormai ovunque, in Umbria, una trama di significati culturali, che arricchiscono e identificano l’anima dei territori”.

9 su 10 da parte di 34 recensori A versando Torgiano assessore Cecchini fa il punto sul programma di sviluppo rurale A versando Torgiano assessore Cecchini fa il punto sul programma di sviluppo rurale ultima modifica: 2012-11-17T10:26:55+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento