Scandale, grave intimidazione al consigliere provinciale Antonio Barberio

Ancora amministratori nel mirino in Calabria. Due autovetture e uno scooter del consigliere provinciale del Pd Antonio Barberio, ex sindaco e attuale presidente della Akros (società che si occupa della raccolta differenziata dei rifiuti). Le due auto, una di proprietà di Barberio, e l’altra di servizio della società, e il ciclomotore della figlia, che erano parcheggiati nel cortile dell’abitazione dell’uomo sono andati completamente distrutti.

Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del fuoco che hanno spento il rogo. Il fatto è stato denunciato dallo stesso Barberio ai Carabinieri che hanno avviato le indagini.

Da una settimana è stato sciolto il Consiglio comunale di Scandale e proprio agli ultimi avvenimenti fa riferimento lo stesso Barberio. “E’ una questione comunale – dice – perché prima hanno bruciato l’auto al sindaco ed ora che si va verso nuove elezioni, pensando che io possa candidarmi, hanno colpito me. Mi hanno avvertito.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin