Catania, in manette Marianna Anile,Francesco Giuffrida e Giuseppe Russo

L’accusa nei loro confronti è di associazione per delinquere, concussione e truffa nell’ambito di un’inchiesta su contributi per il “fermo” definitivo di imbarcazioni da pesca. Destinatari del provvedimento cautelare, emesso dal Gip che ha disposto gli arresti domiciliari, sono due dipendenti civili della Capitaneria di Porto, Marianna Anile, di 48 anni, Francesco Giuffrida, di 55, e un loro presunto complice, Giuseppe Russo, di 56.

2 pensieri riguardo “Catania, in manette Marianna Anile,Francesco Giuffrida e Giuseppe Russo

  • 6 novembre 2012 in 14:02
    Permalink

    questa gente dovrebbe vergognarsi! oltre a essere fuorilegge mettono a repentaglio il sostentamento e la dignità dei familiari e dei figli in particolare!

  • 6 novembre 2012 in 14:15
    Permalink

    Vergogna!

Lascia un commento