Napoli, tenta il suicidio in banca

Dramma della disperazione. Un uomo non viene pagato dal consorzio presso il quale lavora e va in banca a chiedere un aiuto per la gestione del mutuo che ha contratto. Per convincere i dipendenti ad andare incontro alle sue richieste è uscito su un balcone ed ha minacciato il suicidio. È successo nella Deutsche Bank di via Santa Brigida, nel centro della città.

A tentare di togliersi la vita un operaio del consorzio di bacino, società che si occupa dei servizi ambientali. L’uomo poi si è convinto a desistere ed ha lasciato i locali della banca. “Deutsche Bank, in merito a quanto accaduto a Napoli presso la sede di via Santa Brigida – si legge in una nota – conferma che la situazione è tornata alla normalità ed il cliente ha lasciato i locali della Banca in autonomia. Contestualmente, Deutsche Bank sta esaminando la pratica del cliente, al quale ad inizio mese era già stata concessa la sospensione della rata del muto per ciò che riguarda la quota capitale, in accordo con l’iniziativa Piano Famiglie prevista dall’Abi”.

Lascia un commento