Il romano Antonio Favetta in cerca del farmaco per il suo tumore

Un appello. Un estremo tentativo. Una richiesta d’aiuto. “Sono un malato di cancro, non c’é disponibilità del farmaco per curarmi. Maledetta sanità”. Parole e pensieri di Antonio Favetta, 59 anni, che si è messo in catene davanti al reparto di Urologia dell’Umberto I a Roma.

Lo scorso anno a Favetta è stato diagnosticato il tumore alla vescica, poi l’operazione e le cure. “Gli è stato detto che doveva seguire una terapia con il Bcg – dice la figlia -. Ma il farmaco non è disponibile. Secondo l’Agenzia del farmaco (Aifa), due aziende in Italia hanno interrotto la produzione”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Il romano Antonio Favetta in cerca del farmaco per il suo tumore Il romano Antonio Favetta in cerca del farmaco per il suo tumore ultima modifica: 2012-10-15T18:02:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0