Italia Nostra, una cintura di verde urbano per Crotone

 Riceviamo e pubblichiamo

 

“La sezione di Italia Nostra-Crotone esprime soddisfazione per la decisione del Comune di agire tempestivamente con interventi fitosanitari per salvare le piante di arancio di via Veneto, infestate nei mesi scorsi  da un parassita, la cocciniglia cotonosa.

E’ proprio quello che l’associazione aveva chiesto nei giorni scorsi in un appello indirizzato al Comune. L’assessore ai LL.PP. ha appena comunicato in una nota di aver dato disposizioni per gli interventi fitosanitari sulle piante  e di volersi impegnare per ampliare la dotazione delle aree verdi  rendendole fruibili ai cittadini. Decisioni quanto mai opportune e condivisibili.

Come risaputo, l’attenzione e la cura del verde pubblico sono quanto mai preziose sopra tutto nei quartieri cittadini fortemente urbanizzati, densamente abitati e percorsi da traffico veicolare, inquinante e rumoroso. Infatti, l’unica barriera efficace per mitigare gli effetti indesiderati dell’inquinamento e della cementificazione  è rappresentato da una fitta cintura di alberi, dei polmoni verdi che rendono più decoroso l’ambiente, filtrando efficacemente gli inquinanti come il PM10, l’insieme di particelle solide e liquide che si trovano sospese nell’aria e che risultano dannose per l’organismo.

Tale dotazione di verde è particolarmente richiesta in aree “sensibili” come quelle che circondano le scuole, così da prevenire eventuali fenomeni di asma infantile piuttosto diffusi tra i più piccoli.

Italia Nostra aveva visto lungo quando, dal1975 inpoi, aveva programmato insieme al Comune, alla Direzione dell’Ospedale civile, all’allora OVS, ai docenti/delegati  dell’associazione, una vasta campagna di forestazione nel centro urbano come nelle aree limitrofe alle scuole cittadine, creando tante superfici alberate che, negli anni, sono diventate poi parchi urbani, come parco Zanotti Bianco e Parco delle Rose che, collegandosi con Parco Pignera, realizzato dal Comune, sono diventati dei veri polmoni verdi fruibili dai cittadini. Per non citare altre aree incolte curate dagli studenti durante le Giornate Ecologiche, in prossimità delle scuole e lungo le strade.

Negli ultimi tempi il problema dell’incremento dell’inquinamento urbano ha interessato finanche  Paesi come l’Inghilterra, che pure gode di notevoli estensioni di superfici alberate e di parchi urbani

di grande bellezza.Il governo inglese ha così  deciso di adottare un programma di interventi, The big tree plant, con  l’obiettivo di mettere a dimora un milione di alberi. Finora sono stati piantati dai volontari 300.000 alberi. La notizia è scaricabile su Internet

Con le dovute proporzioni, si potrebbe realizzare anche in città un efficace  programma di

Forestazione Urbana. Italia Nostra dichiara la sua disponibilità a collaborare con il Comune e con altre Istituzioni, Enti, Associazioni che vorranno dare il loro contributo per l’incremento, oltre che per  la manutenzione costante, del verde urbano. Anche come segno di gratitudine nei confronti dei generosi volontari che hanno operato negli anni passati e nel ricordo di coloro che, ormai scomparsi, si sono impegnati, nei loro ruoli istituzionali all’interno dell’Amministrazione Comunale, affinché Crotone fosse dotata di verde pubblico”.