Sanità, a Catania Urp in rete per gestire segnalazioni e reclami

“Offrire ai cittadini la possibilità di migliorare la gestione dei servizi sanitari, di poter interagire con le Aziende e gli ospedali, e di esprimere il proprio parere, rafforza la convinzione di essere a tutti gli effetti interlocutori che partecipano attivamente alla politica della sanità regionale”. Pieremilio Vasta, presidente della Conferenza dei Comitati Consultivi delle Aziende sanitarie della Regione Siciliana, spiega con queste parole le ragioni che porteranno, in pochi mesi, all’adozione di un software unificato che gestirà le segnalazioni in sanità in tutte le strutture dell’area metropolitana di Catania. Il software è stato concesso in riuso gratuito dall’Agenzia Sanitaria e Sociale dell’Emilia Romagna che ha già in dotazione il sistema, disposto in rete regionale, rendendo possibile l’immediata visione dei dati raccolti dagli Urp per un confronto interaziendale. In Sicilia si tratta di una sperimentazione voluta anche dal dirigente generale dell’Assessorato regionale alla Salute Lucia Borsellino, nell’obiettivo di predisporre gli strumenti utili al miglioramento dei servizi per gli utenti.

“Questo monitoraggio punta a due scopi principali – continua Vasta – da un lato rilevare e rispondere alle situazioni di disagio e insoddisfazione espresse dai singoli utenti e individuare i punti di eccellenza; dall’altro, contribuire a orientare le decisioni aziendali sui servizi tramite l’analisi delle informazioni acquisite. La fase di sperimentazione nell’area etnea – effettuata in raccordo con le direzioni generali – è propedeutica per estendere il sistema informatico a tutti gli Uffici relazioni con il pubblico delle Aziende Sanitarie e ospedaliere siciliane. Il programma di lavoro prevede infatti la creazione di una banca dati regionale delle segnalazioni dei cittadini (rilievi, reclami, suggerimenti, elogi, impropri) che permetta un’elaborazione delle informazioni secondo criteri territoriali (Azienda, Provincia, Comune, Distretti) e strutturali (Aziende, Dipartimenti, Strutture complesse e semplici)”.

Al fine di poter informare gli operatori siciliani sul valido utilizzo del sistema, l’Agenzia Sanitaria e Sociale dell’Emilia Romagna, secondo accordi resi noti al ministero della Salute, curerà a Catania – lunedì 10 e martedì 11 settembre nell’Aula magna del Presidio “G. Rodolico” del Policlinico Vittorio Emanuele” (via Santa Sofia 78), dalle ore 09:00 alle ore 17:00 – una sessione-lavoro su “Il Sistema informativo delle segnalazioni dei cittadini, elementi organizzativi e gestionali”. Interverranno, oltre a Pieremilio Vasta, il direttore del Programma provinciale della rete degli Urp dell’Azienda Usl di Modena Maurizia Gherardi e Vittoria Sturlese dell’Agenzia sanitaria e sociale della Regione Emilia Romagna – Area Comunità, Equità e Partecipazione.  L’organizzazione è a cura del Comitato Consultivo Azienda ospedaliera “Policlinico – Vittorio Emanuele” e rientra nell’ambito delle attività del progetto “Cesipe” (Comunicazione e Servizi Integrati alla Persona) coordinato da Silvana Verdura. Hanno contribuito Giusy Vernaci (Formazione Permanente e Aggiornamento del Personale) Gaetana Reitano e Rosaria Pulvirenti (Ufficio Urp e Comunicazione), Salvo Favitta (Centro Servizi Multimediali). Hanno inoltre collaborato Patrizia Settanni, dirigente Formazione Permanente dell’Azienda sanitaria provinciale di Catania, Francesco Santocono dell’Ufficio Stampa e Comunicazioni dell’Azienda Ospedaliera Garibaldi e Giuseppe Cardillo della Direzione Medica dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Sanità, a Catania Urp in rete per gestire segnalazioni e reclami Sanità, a Catania Urp in rete per gestire segnalazioni e reclami ultima modifica: 2012-09-07T16:04:48+00:00 da Lucio Di Mauro
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento