China-Bangla Town ecco la nuova Italia

“Dopo un attenta valutazione con molti professionisti del settore, siamo in grado di dichiarare che gli Italiani pagano le tasse in maniera di gran lunga superiore di ciò che dichiara il Governo”. E’ quanto denuncia il presidente di Assotutela Michel Emi Maritato. “A testimoniarlo sono le insolvenze con le banche e le chiusure delle attività,che grazie alla pressione fiscale tra le più elevate al mondo (circa il 58% del reddito), gli imprenditori i commercianti e gli artigiani non riescono a far fronte alle loro necessità primarie di sopravvivenza”.

Maritato si domanda “se gli Italiani chiudono i battenti rimanendo con il cerino acceso in mano, di un Governo sanguisuga, come mai le comunità cinesi e bengalesi rilevano attività centanarie e con quattro soldi di investimento sulla merce, mantengono tenori di vita che un italiano sogna? Alle ore 20:00 in oltre mille negozi di extracomunitari visitati in tutta Italia abbiamo rilevato che in 712 attività non abbiamo ricevuto lo scontrino fiscale. Nella rimante parte abbiamo avuto scontrini numerati tra il 5 ed il 10 massimo. Mi chiedo come si possa pagare un affitto con una mole di lavoro così esigua. Nello stesso orario, nella stessa campionatura di misura, questa volta in attività gestite da Italiani, abbiamo trovato 800 casi di scontrini tra il numero 35 ed il numero 60, 100 casi di non ricezione scontrino e 100 casi di bassa numerazione”.

Il Presidente di Assotutela invita il Premier Monti “a chiarire chi sono gli evasori, a non supertassare gli italiani portandoci nella recessione e a porre più attenzione a aattivita gestite dagli stranieri. Nei prossimi giorni prepareremo una mozione a tutela dei nostri connazionali vessati dal Governo”.

9 su 10 da parte di 34 recensori China-Bangla Town ecco la nuova Italia China-Bangla Town ecco la nuova Italia ultima modifica: 2012-08-19T10:02:10+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0