Imperia, Roberto Anfossi espone alla Liberty

Prosegue la stagione culturale alla Palazzina Liberty di Borgo Marina con il terzo appuntamento promosso dal Comune di Imperia dedicato all’arte contemporanea.

Dopo le esposizioni di Jim Overbeck, pittore simbolista della nuova avanguardia, e del pittore sanremese Mario Borella, l’Assessorato ai Beni e Attività Culturali del Comune di Imperia propone la rassegna “Segmenti dell’arte” di Roberto Anfossi.

La mostra, che sarà inaugurata sabato 4 agosto alle ore 21:00, rimarrà aperta sino al 26 agosto e ripercorrerà alcuni dei passaggi più significativi del percorso espressivo di Roberto Anfossi, attraverso una selezione di opere che ne documentano l’originalità creativa e l’estrema versatilità nel dominare le varie tecniche esecutive.

Roberto Anfossi, pittore, scultore, ceramista, è nato a Sanremo nel 1950. Compiuti gli studi al Liceo Artistico di Savona  si è diplomato all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova sotto la guida di insegnanti, critici e artisti di rilevante fama tra i quali Gianfranco Bruno, Mario Chianese e Giannetto Fieschi.

La sua poliedrica attività annovera numerose mostre personali e partecipazioni a importanti esposizioni nazionali e internazionali e il suo nome figura su vari testi d’arte tra cui: Benezit; Repertorio Generale delle Opere della Gam di Genova; La scultura a Genova e in Liguria, il ‘900, Edizioni Carige; La ceramica del Novecento in Liguria, Edizioni Carige; Archivio della Ceramica Italiana del Novecento.

In particolare l’artista tratta tematiche relative alla rappresentazione di figura, ambientata in interni, e paesaggio, cui dona di preferenza riflessi e atmosfere notturne.

Roberto Anfossi realizza ceramiche in cui si fondono culti popolari e riferimenti religiosi, ex voto e acquasantiere. A partire dagli anni ’90 ha messo a punto un’originale tipologia espressiva “la cassettina” in cui convergono pittura e scultura e ceramica, radunando in un esiguo spazio tridimensionale figure umane e frammenti di esperienze che concorrono a formare un quadro narrativo. Ogni “cassettina” racchiude una vita e rappresenta una sorta di “work in progress”: si trasforma e cresce alimentata dai ricordi, dalle proiezioni dell’inconscio e da sedimenti di materia, talvolta di misteriose origini organiche, con effetti di rara intensità emotiva. In un coacervo di stili che vanno dai graffiti preistorici a quelli metropolitani, toccando anche generi extraeuropei  come le arti primitive, la “cassettina” fa coesistere categorie estetiche diversissime, riuscendo a conciliare, senza conflitto, il gusto medioevale e il gusto barocco con lo stile underground.

In mostra, una sorta di antologia del lavoro e delle ispirazioni dell’artista concentrata in segmenti di pittura e scultura, il visitatore potrà così apprezzare il fascino notturno dei paesaggi, che colgono scorci del Ponente Ligure, o la freschezza degli impasti cromatici delle ceramiche, o ancora il mondo visionario e ludico della “cassettine.

La straripante vitalità di Roberto Anfossi convive piacevolmente con le suggestioni liberty della palazzina balneare che ancora una volta fa da prestigiosa cornice agli eventi artistici della Città di Imperia.

 La mostra, visitabile dal lunedì alla domenica nella fascia oraria compresa tra le ore 21:00 e le ore 23:00, è realizzata anche grazie al contributo e alla sensibilità degli Sponsor Coop Liguria e Fratelli Carli.

9 su 10 da parte di 34 recensori Imperia, Roberto Anfossi espone alla Liberty Imperia, Roberto Anfossi espone alla Liberty ultima modifica: 2012-08-02T07:11:17+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0