Bossi manda segnali di pace a Maroni

Alla festa del Carroccio a Soncino il Senatur proclama che “l’unica cosa che non si può fare nella Lega è litigare. Basta con la storia di Bossi o di Maroni. Nè Bossi, nè Maroni: c’è solo la Lega”.

Poi Umberto Bossi aggiunge che “se ci mettiamo a litigare, facciamo un piacere a Roma, che spera di vederci distruggere da soli. Ma i nostri nemici sono sempre quelli: Roma e l’Italia”, conclude affermando che la verità verrà a galla.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0