Marsala, trapanese e maghrebino arrestati per traffico di armi

L’inchiesta è condotta dalla procura marsalese. Gli uomini del Gico della Guardia di Finanza di Genova e Palermo hanno seguito il furgone che proveniva dal Nord Europa (forse dalla Francia) e sarebbe stato diretto in Nord Africa e l’hanno fermato lungo la costa trapanese da dove le armi sarebbero state imbarcate su un natante diretto in un Paese maghrebino.

Nel furgone trovati armi, proiettili, esplosivo, anche un mini bazooka. Il mezzo è stato fermato dalla Guardia di Finanza la scorsa notte tra Marsala e Mazara del Vallo, nel Trapanese.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0