Polistena, gravissima intimidazione all’assessore Domenico Muià

Ignoti hanno esploso quattro colpi di fucile calibro 12 caricato a pallettoni contro l’auto dell’assessore comunale ai Lavori Pubblici del comune di Polistena Domenico Muià. La vettura si trovava parcheggiata all’interno del cortile dell’ abitazione del rappresentante pubblico, in contrada San Giovanni, dove gli ignoti esecutori hanno potuto agire indisturbati. I colpi, esplosi da una distanza di 20 metri, avrebbero potuto – secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine – anche andare fuori bersaglio e perforare le finestre della casa con rischi per l’incolumità dell’assessore e dei suoi familiari.

”All’Assessore Muià ed a tutta la sua famiglia – scrive in una nota l’amministrazione comunale del centro pianigiano – esprimiamo piena e fraterna solidarietà e ci stringiamo attorno nel modo più totale. L’azione compiuta oltre che rappresentare un gravissimo atto di intimidazione contro una persona impegnata nelle istituzioni con onestà, impegno e diligenza al servizio dei cittadini, si inquadra in un disegno terroristico-mafioso che punta a condizionare il lavoro trasparente dell’Amministrazione Comunale democraticamente eletta dal popolo di Polistena”.

”Purtroppo – prosegue la nota diramata dal comune – non è la prima volta che registriamo attacchi di tale gravità. All’inizio del nostro mandato si ricorderanno le cartucce caricate calibro 12 recapitate alla sezione del PdCi, ai quali fece seguito lo scorso dicembre lo strano furto delle due autovetture subito dal sindaco. Come allora, oggi respingiamo e condanniamo con forza l’azione intimidatoria contro l’assessore Muià ritenendo la stessa come indirizzata ad ognuno di noi”.

”Auspichiamo – conclude la nota diramata dall’entourage del sindaco Michele Tripodi – che gli autori materiali ed i mandanti di tale spedizione terroristico-mafiosa vengano individuati e consegnati alla giustizia, e si faccia piena luce sulla strategia di destabilizzazione portata avanti dalle forze malavitose contro l’amministrazione comunale e tutta la maggioranza. Siamo una giovane e nuova classe dirigente che sta dimostrando di sapere amministrare con equilibrio e responsabilità, pretendendo il rispetto delle regole democratiche e della civile convivenza”.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0