Rosarno, Gaetano Sabatino morto carbonizzato

Ritrovato parzialmente carbonizzato nel tarda serata di ieri nel Reggino. Secondo quanto si è appreso da fonti investigative, Gaetano Sabatino, 79 anni, non sarebbe stato ucciso, ma le cause della morte sarebbero attribuibili a un malore conseguente all’inalazione dei fumi di un rogo che lo stesso anziano aveva appiccato per bruciare delle sterpaglie.

Il corpo senza vita di Sabatino, che era incensurato, è stato rinvenuto nella tarda serata di ieri in contrada Carrozzo, un fondo agricolo di sua proprietà. Il corpo si presentava parzialmente carbonizzato nella parte inferiore è stato scoperto dai familiari che, preoccupati per la sua assenza, erano andati a cercarlo in campagna.

Appena rinvenuto il cadavere dell’uomo hanno avvertito i Carabinieri di Gioia Tauro che conducono le indagini. Per capire, comunque, le cause della morte si dovrà attendere l’autopsia che verrà compiuta nei prossimi giorni agli ospedali Riuniti di Reggio Calabria.

9 su 10 da parte di 34 recensori Rosarno, Gaetano Sabatino morto carbonizzato Rosarno, Gaetano Sabatino morto carbonizzato ultima modifica: 2012-06-29T15:18:31+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0