Rende, terrore all’Unical tentativo di violenza su studentessa

La paura “serpeggia” tra i cubi di Arcavacata, sede dell’Università della Calabria. Un’altra giovane è stata molestata nell’area di Arcavacata nella quale ricade il campus dell’Università della Calabria. La giovane, una cosentina di 24 anni, ha denunciato ai Carabinieri di essere stata assalita da un uomo, magro, alto circa un metro e settantacinque e con il volto parzialmente coperto da una sciarpetta. La giovane ha raccontato che l’uomo ha tentato di immobilizzarla e le ha alzato la gonna. Ma la ragazza è riuscita a divincolarsi e a scappare. Il fatto segue ad uno simile, avvenuto una decina di giorni fa e che aveva interessato due ragazze spagnole che studiano nell’ateneo cosentino.

Sulla denuncia della ventiquattrenne, la Procura di Cosenza ha aperto un’inchiesta. Nonostante nel campus siano installate telecamere di sorveglianza, il luogo dell’aggressione non era coperto dalla rete di vigilanza.