Romeno violenta ragazzo romano all’Ardeatino

Ancora barbari stranieri protagonisti di episodi di violenza nei confronti di italiani. Armato di una bottiglia di vetro rotta, un romeno di 36 anni nella zona dell’Ardeatino, ha aggredito uno studente di 20 anni e l’ha violentato.

Il giovane ha cercato inutilmente di divincolarsi, ma a causa della mole e soprattutto dello stato fisico del suo aggressore, che era visibilmente ubriaco, non è riuscito a sottrarsi alla violenza.

Dopo diversi tentativi, il ragazzo, approfittando di un momento di distrazione, e riuscito a scappare e a chiamare il 113. La polizia ha arrestato l’uomo in una via adiacente.

Lascia un commento