Maxi operazione contro il falso olio extra vergine

Guerra aperta contro la contraffazione alimentare e per la sicurezza del consumatore. Perquisizione a carico di 17 indagati e 6 attività commerciali nel settore della produzione e distribuzione di olio extra vergine d’oliva in varie province di Toscana, Emilia Romagna e Lazio. Agli indagati è stato contestato il reato di associazione per delinquere finalizzata alla frode in commercio consistente nell’adulterazione e contraffazione di olio extra vergine di oliva.

Le perquisizioni sono state eseguite dai carabinieri dei Nas di Firenze e della Sezione di Polizia Giudiziaria di Pistoia. Sono stati sequestrati circa 2.500 litri di olio privi di rintracciabilita’ e 5.000 di olio contraffatto e dichiarato come extra vergine.

Lascia un commento