Crotone, incontro di calcio a sfondo sociale tra rossoblù e On the Road

Lo sport per integrare.

Persone che vivono senza fissa dimora, la loro casa è la strada e la loro cucina sono i cassonetti della spazzatura che ispezionano alla ricerca di qualche cosa da mangiare. Ragazze immigrati che si prostituiscono in gran numero. L’immagine di Crotone comprende anche tutto questo come nel resto dell’Italia. Le istituzioni, locali e nazionali, sembrano “impotenti” a trovare una soluzione se il fenomeno sopra descritto è in continua espansione.

Ma dove non arriva lo Stato, in tantissimi casi ci sono le associazioni del volontariato che operano per alleviare la sofferenza di tantissimi cittadini.

A Crotone da diciotto mesi si è costituita l’associazione “On the Raod” presidente Lidia Bauckneht, comprendente oltre cento volontari che girano per la città con un camper per dare da mangiare alle persone che vivono per strada. Da qualche mese l’associazione “On the Road” ha costituito un secondo camper sanitario per dare anche assistenza medica.

“Con riferimento alla prostituzione, in continuo aumento a Crotone, intervenire è ancora più difficile – ha dichiarato Lidia Bauckneht – in quanto non esistono strutture adeguate, in primis alloggi dove ospitarli”.

“Non solo strutture, ma anche risorse economiche per continuare a dare da mangiare”.

Per evitare che si possa interrompere un servizio sociale di notevole importanza è nata l’iniziativa “Fc Crotone – On the Road” realizzata dalla Cooperativa sociale “Kroton Community” in collaborazione con l’ufficio marketing del F.c Crotone. Si tratta di una partita di calcio a sfondo sociale per raccogliere fondi a sostegno del progetto “On the Road”, curato dalle cooperative sociale “Kroton Community” Caritas diocesana, parrocchia Santa Rita di Crotone. L’amichevole tra i ragazzi di mister Drago e una rappresentativa di volontari di “On the Road” rafforzata da alcuni giocatori della prima squadra del Crotone, si disputerà giovedì, 24 maggio 2012, alle ore 18.00. L’ingresso sarà gratuito ma si chiede a quanti assisteranno all’incontro di versare qualche contributo economico.

Lascia un commento