Ancora vittime innocenti in Siria

Sedici persone, tra cui tre bambini, sono rimasti uccisi dai bombardamenti dell’artiglieria pesante nella provincia di Hama, nel centro della Siria. Lo hanno riferito attivisti per i diritti umani. I blindati del presidente Bashar el Assad hanno aperto il fuoco sul villaggio di Souran, ha riferito l’Osservatorio siriano per i diritti umani. Secondo le testimonianze raccolte, nell’area bombardata non erano in corso scontri tra lealisti e disertori. Si sarebbe trattato quindi di un bombardamento indiscriminato.

Lascia un commento