La letteratura italiana in Austria: cinque secoli di scrittori oltreconfine

Saranno presentati a Roma, il 18 maggio prossimo, presso la sede della

Società Dante Alighieri, i volumi di Alfred Noe e Gualtiero Boaglio

 

Saranno presentati venerdì 18 maggio alle ore 17.30, presso la sede della Società Dante Alighieri (piazza Firenze 27) in Roma, i volumi della Storia della letteratura italiana in Austria (Geschichte der italienischen Literatur in Österreich – Vienna, Böhlau 2011-2012), di Alfred Noe e Gualtiero Boaglio, uno sguardo sulla produzione letteraria italiana in territorio austriaco dall’Umanesimo alla dissoluzione dell’Impero asburgico. Interverranno, oltre agli Autori, il Presidente della Società Dante Alighieri, Ambasciatore Bruno Bottai, e l’Ambasciatore d’Austria in Italia Christian Berlakovits. Seguiranno concerto per soprano e archi e brindisi.

Nei quasi 500 anni che vanno dall’inizio dell’Umanesimo al Trattato di Saint-Germain (1919), i Paesi della corona asburgica hanno visto nascere la più ricca produzione letteraria in lingua italiana in terra straniera, sia per quantità, sia per qualità di testi pubblicati. Una tradizione a lungo ignorata dalla critica letteraria italiana, che dal Risorgimento in poi ha spesso trascurato le opere nate extraconfini per motivi politici e ideologici legati al concetto ottocentesco di identità nazionale. Nei due volumi della Geschichte der italienischen Literatur in Österreich, gli autori si sono proposti di colmare questa lacuna, con un’analisi accurata e puntuale che, a partire dalla penetrazione in Austria delle istanze umanistiche di Francesco Petrarca, racconta l’interesse plurisecolare dell’élite culturale asburgica per la nostra cultura e l’influenza che quest’ultima ha avuto nella diffusione in terra austriaca di movimenti come il Barocco e l’Illuminismo.

I due volumi, pubblicati in lingua tedesca dalla casa editrice Böhlau, saranno presentati in Palazzo Firenze, sede della Società Dante Alighieri, dagli autori Alfred Noe, Professore straordinario presso l’Università di Vienna, Consigliere Centrale della Società Dante Alighieri e Presidente del locale Comitato, e Gualtiero Boaglio, Direttore del programma di studi di Romanistica e Professore straordinario presso l’Università di Vienna. Alla presentazione interverranno il Presidente della Società Dante Alighieri, Ambasciatore Bruno Bottai, e l’Ambasciatore d’Austria in Italia Christian Berlakovits. Dopo la presentazione si terranno un concerto per soprano e quartetto d’archi e un brindisi.

 

 Info: Pierpaolo Conti, cell. 3346755306, p.conti@ladante.it. – Tiziana Grassi, cell. 3356636163

Lascia un commento