Crotone, l’Alto crotonese dalla marginalità allo sviluppo

Nei giorni scorsi alla Provincia di Crotone è stato costituito nell’ambito dei Pisl il partenariato su “L’alto crotonese dalla marginalità allo sviluppo” . Tale progetto ha l’0biettivo di constrastare il grave fenomeno dello spopolamento di tante comunità del territorio provinciale. Pertanto si son detti soddisfatti dell’adesione il Presidente dell’Ente intermedio Zurlo, l’assessore provinciale Lentini e i sindaci di Carfizzi, Castelsilano, San Nicola dell’Alto e Umbriatico, rispettivamente Maio, Brisinda, Scarpelli e Abenante.
La sinergia fra Enti vede i quattro comuni attivamente impegnati nel voler partecipare all’Avviso Pubblico per la presentazione e la selezione di Progetti Integrati per quanto riguarda questo specifico tema. “Ancora un progetto di rilancio – ci informa una nota – e valorizzazione dei nostri territori”. A questo punto, attivatisi i Comuni, spetta all’Ente intermedio il compito centrale per l’espletamento di tutte le pratiche necessarie per la partecipazione al detto  progetto. “Un’altra entusiasmante sfida – commentano  Zurlo e Lentini- che nonostante i venti di tempesta che soffiano sugli Enti intermedi, sta caratterizzando la Provincia di Crotone quale soggetto di coordinamento e di programmazione dello sviluppo dell’intero territorio rappresentato”.
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento