Lovere, bruciata lapide partigiano Bortolo Pezzuti

L’episodio è stato denunciato ai carabinieri dall’Anpi. Ignoti hanno bruciato il supporto in plexiglass della lapide, posta sull’edificio che nel ’44 ospitava il cinema del paese, nel punto in cui il partigiano 17enne, fu catturato da un gruppo di fascisti dopo essersi rifiutato di togliersi un foulard rosso.

Il partigiano bergamasco Bortolo Pezzuti fu portato a Bolzano e trucidato la notte di Pasqua del ’45. La lapide era stata apposta a Lovere nel Bergamasco.

Lascia un commento