Gela, stop alla raffineria Eni

E’ stato firmato nella notte a Gela l’accordo fra l’Eni e i sindacati sulla fermata per un anno di due delle tre linee di produzione della raffineria e sulla cassa integrazione che non sarà più per 500 persone del diretto, ma per 400 a rotazione (dove possibile) e con modalità differenti tra esercizio e servizi.

Lo stop per gli impianti della linea 1 (Topping 1-Coking 1) e 3 (Vacuum-Fcc) scatterà il 10 maggio e si concluderà lo stesso giorno dell’anno prossimo. Per il personale della produzione la cassa integrazione durerà 10 mesi (nove per quelli della linea 1).

Lascia un commento