Mazara, azienda attua truffa 488 ora deve risarcire

La sezione giurisdizionale della Corte dei conti ha condannato un’impresa di Mazara a risarcire al ministero dello Sviluppo Economico quasi un milione e 400 mila euro.

La somma è pari a un finanziamento ottenuto undici anni fa con i benefici della legge 488, presentando fatture gonfiate o false attestazioni di pagamento, per realizzare uno stabilimento di carpenteria metallica. La truffa venne scoperta dalla Guardia di Finanza che denunciò l’impresa.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin