Consiglio comunale a Papanice, dissesto idrogeologico al centro del dibattito

 Per la prima volta nella storia della città  di Crotone si è tenuto un Consiglio comunale aperto nella frazione di  Papanice.
Al centro del dibattito la grave situazione di dissesto idrogeologico che ha colpita il popoloso quartiere dopo le abbondanti precipitazioni dello scorso mese.

Il dirigente del Settore Lavori Pubblici Gianfranco De Martino ha illustrato  il quadro tecnico della situazione spiegando che l’amministrazione è intervenuta nell’immediatezza subito dopo le precipitazioni predisponendo un monitoraggio dal quale si rileva che l’abitato di Papanice, che insiste sulla parte sommitale di rilievi collinari, è soggetto a particolari situazioni franose. Le abbondanti precipitazioni hanno accentuato la  già grave situazione andando a colpire anche altre parti del territorio.
Dopo gli interventi di alcuni cittadini è stato il sindaco Vallone  a ricordare che il monitoraggio è stato messo immediatamente a disposizione della Regione e della Protezione Civile. E non solo.
L’amministrazione ha anche provveduto a mettere in campo i primi interventi.
Vallone ha anche ricordato l’attenzione che l’amministrazione ha sempre riservato al quartiere dove solo negli ultimi due anni sono stati investiti oltre tre milioni di euro soprattutto per opere di urbanizzazione primaria e sottoservizi prima totalmente assenti.
Entrando più nello specifico il primo cittadino ha sottolineato che la polemica politica, lo scaricabarile di responsabilità non serve a nessuno e soprattutto non rende un buon servizio ai cittadini ed alla situazione.
La proposta del sindaco al Consiglio è quella di promuovere attraverso la Prefettura un tavolo tecnico con i rappresentanti di Comune, Provincia, Regione e Protezione Civile affinché ciascuno sulla problematica Papanice assuma le proprie responsabilità.

 Vallone ha, infine, evidenziato l’opportunità di tornare a riferire successivamente in un apposito consiglio comunale ancora alla popolazione di Papanice “affinché ciascuno possa rispondere delle cose che ha fatto o che non ha fatto”
Erano presenti al Consiglio comunale anche  l’assessore provinciale  alla Viabilità Marcello Praticò e i consiglieri regionali Emilio De Masi e Francesco Sulla, rispettivamente dell’Idv e del Pd.
 

 

 

 

 

 
 

Lascia un commento