Dopo Mario Monti il ritorno alla politica

Il Premier “prova” a stemperare le polemiche esplose in Italia dopo le sue parole sul consenso al Governo e ai partiti, e in un’intervista concessa alla stampa nipponica prima di lasciare Tokyo per concludere a Pechino il tour asiatico, sottolinea che “il cambiamento politico che si sta verificando nel nostro Paese fa ben sperare per quando, presto, dopo le elezioni, ritorneranno Governi a composizione politica”.

Monti non smette però di tenere alta l’attenzione sulla riforma del mercato del lavoro, “molto attesa dall’Europa” e dice di sperare in un’opera di “persuasione”. “Cambiare le consuetudini tradizionali produce forse qualche incertezza nella società – sottolinea – ma spero di superare questo problema spiegando e persuadendo”. Il presidente del Consiglio spiega che il nostro Paese è sia “percepito come un’Italia che si sta rapidamente rinnovando, e io mi sono sforzato di sottolinearlo, e si sta rinnovando non sotto l’azione di un fattore, il Governo, ma di tre fattori che – rileva – operano sinergicamente: il Governo, le forze politiche che lo sostengono e che intanto stanno cercando un rinnovamento al loro interno, e, terzo e più importante di tutto, i cittadini italiani”. Ed è a loro che Monti torna a riconoscere che ”stanno dando una grande prova di maturità”.

Lascia un commento