Scrittrice svedese Åsa Lind ospite a Udine e Paluzza

Mercoledì 4 aprile, sarà ospite a Udine e a Paluzza (Ud) la scrittrice svedese Åsa Lind, autrice della fortunata serie Lupo Sabbioso. Per l’occasione sono stati organizzati due incontri, il primo dei quali si terrà alle ore 11, presso la Libreria per ragazzi La pecora nera (Udine – Via Gemona 46), dove l’autrice sarà a disposizione per una conferenza stampa e per una chiacchierata col pubblico.

Nel pomeriggio, alle ore 14, la scrittrice si sposterà in montagna, dove incontrerà i bambini presso la biblioteca della scuola primaria di Paluzza (Ud) per parlare di sé, dei suoi libri e per rispondere alle domande dei lettori. L’incontro sarà introdotto da Pino Costalunga dell’associazione “Glossa Teatro” di Vicenza, che interpreterà alcuni passi estratti dai libri della scrittrice e concluderà lo spettacolo con la lettura di un capitolo del terzo volume della serie di Lupo Sabbioso, ancora inedito in Italia.

La presenza di Åsa Lind in Friuli, voluta e organizzata dalla Libreria per ragazzi La pecora nera di Udine, in collaborazione con “Glossa Teatro” e con il patrocinio dell’Ambasciata di Svezia, coincide con la fine di un percorso di incontri che inizierà il 26 marzo, con la prima tappa a Bologna, e che vedrà l’autrice impegnata in diverse biblioteche e scuole del Nord Italia.

Lupo Sabbioso – L’incontro, primo titolo della fortunata serie, esce in Italia nel 2009 per la Bohem Press Italia, con la traduzione di Laura Cangemi e le illustrazioni di Alessandro Sanna. L’anno successivo arriva in libreria anche il seguito, Lupo Sabbioso – L’amico. Con questo libro ha ricevuto nel 2003 il prestigioso premio svedese per la letteratura giovanile – Premio Nils Holgersson – rivolto a scrittori di libri per bambini e ragazzi di cui prima vincitrice è stata Astrid Lindgren, l’autrice di Pippi Calzelunghe.

Lupo Sabbioso ha vinto il premio con questa motivazione: «L’inaspettato incontro tra una bambina sola e il luccicante Lupo Sabbioso è il preludio ad una avventura di lettura che filosoficamente invita a meditare e che è nello spesso tempo una giocosa affermazione positiva di vita. Tutto viene analizzato secondo la prospettiva del bambino, dalla stupidità degli adulti fino al mistero dell’universo. Il linguaggio dal ritmo poetico è impreziosito da una puntuale essenzialità».

Un lupo di sabbia dorata e una bambina curiosa che fa tante domande. Sono questi i protagonisti di un’amicizia straordinaria ed esclusiva che nasce in riva al mare, dove la bambina vive con i genitori, e si consolida in un rapporto leale fatto di giochi, di sogni, di aspettative, di domande. Sorretta dalla saggezza e dall’ironia di Lupo Sabbioso, la bambina vince le sue paure, supera le sue incertezze e affronta con coraggio le difficoltà del crescere.

Åsa Lind è nata nel 1958 a Karbäcken, piccolo paese a nord della Svezia, nella provincia di Ångermanland. Più giovane di quattro fratelli, ha avuto un’infanzia ricca di canzoni e di racconti. Ha lavorato come giornalista scrivendo delle sceneggiature per la televisione e la radio, storie brevi e poesie, ha illustrato libri. Oggi abita su un’isola dell’arcipelago Åland sul Mar Baltico, e si occupa esclusivamente di letteratura. Ha vissuto tre anni in Portogallo e i suoi libri sono stati tradotti almeno in sette lingue fra quali il tedesco, il turco e, naturalmente, l’italiano. È una dei pochi letterati per i ragazzi che ha avuto l’onore di inaugurare, come rappresentante del paese ospite d’onore, la 55° Fiera internazionale del libro a Belgrado.

L’Associazione Culturale “Glossa Teatro” nasce nel 1996 come normale proseguimento e sviluppo di un’attività precedente legata al Teatro ed alla Cultura più in generale. Anima e fondatore dell’Associazione è Pino Costalunga, attore, regista, autore di teatro e formatore. Da anni pratica l’attività teatrale e tiene laboratori in Italia ed all’estero. In campo teatrale ha lavorato e collaborato con parecchie compagnie, venete e non (fra le quali: TAG Teatro di Venezia, Piccionaia, Compagnia del Teatro Milanese, Gran Teatro delle Calabrie, Studio Tre di Perugia, Actores Alidos di Cagliari etc.) ed è stato diretto da registi, fra i quali: Christopher Chaplin, Orazio Costa Giovangigli, Pino Manzari, Georg Bintrup, Paolo Trevisi, Giorgio Marini. Ha lavorato per la Rai (sia televisione che radio) e per i canali Fininvest, nonché per la Televisione Svizzera e Tedesca.

Lascia un commento