Preoccupazione per gli italiani rapiti in India

“Sono disperato, mi chiedo ancora se quello che è successo a mio figlio è vero o no”. Sono le parole di Azelio Bosusco, 89 anni, padre di Paolo, uno dei due italiani rapiti in India, avvisato dai carabinieri. L’uomo vive a Torino, ma passa l’estate a Condove, in montagna, insieme al figlio. Il sindaco del paese si è stretto alla famiglia.

Oltre al padre, Paolo Bosusco, titolare di un’agenzia di viaggi e in India per gran parte dell’anno, ha una sorella a Torino e uno zio a Condove.

Lascia un commento