Marò, ad allungare i tempi la perizia balistica sulle armi

Per i risultati sarà necessario attendere ancora due settimane “perché si tratta di un esame molto complesso” ha riferito il capo della polizia di Kochi, Ajith Kumar. Per quanto riguarda la richiesta italiana di trasferire i marò fuori dal carcere, Kumar ha detto che la decisione “non concerne la polizia, ma le autorità a Trivandrun”. Nessun commento invece sul ruolo del capitano della Lexie. A proposito del termine dei 15 giorni di carcerazione preventiva dei due fucilieri che scade lunedì prossimo, Kumar ha spiegato che “ci sarà un’estensione da parte del giudice perché da parte italiana non è arrivata alcuna richiesta per la libertà provvisoria su cauzione”.

Sulla petroliera Enrica Lexie c’è “bisogno del nulla osta della polizia” che potrebbe arrivare la prossima settimana quando saranno concluse le elezioni locali. Lo ha detto il legale dell’armatore, V.J. Matthew, che ormai da settimane è impegnato in una dura battaglia per ottenere il “rilascio” del mercantile in stato di fermo al largo del porto di Kochi con a bordo l’equipaggio composto da cinque italiani e 19 indiani più quattro marò dell’unità anti pirateria. “Abbiamo avuto tutti i via libera, ci manca solo quello della polizia che tarda ancora ad arrivare perché, come hanno spiegato, devono ancora concludere delle indagini in quanto ci sono stati dei ritardi all’inizio per le obiezioni del team italiano” ha spiegato Matthew. Il legale ha precisato che sono arrivati i via libera del Dipartimento della Marina Mercantile (che dipende dal ministero indiano della Navigazione) e della Dogana.

La prossima udienza per esaminare la richiesta del rilascio della nave è fissata per martedì all’Alta Corte del Kerala, a Kochi. “Mi auguro che la situazione si possa sbloccare la prossima settimana” ha aggiunto. Per quanto riguarda le “osservazioni” del magistrato di Kollam (dove si svolge il processo contro i marò) sull’eventuale responsabilità del capitano Umberto Vitelli nell’incidente del 15 febbraio, l’avvocato Matthew ha escluso un’apertura di un nuovo fascicolo. “La polizia è già convinta che il comandante è estraneo a quanto successo e presenterà le sue deduzioni al magistrato di Kollam così da soddisfare le sue richieste”.

Lascia un commento