La Spezia, la Notte Bianca di San Giuseppe

Mancano poche ore all’inizio della grande festa della Notte Bianca, organizzata dall’Istituzione dei servizi culturali del Comune della Spezia con il patrocinio di Enel, che inizierà sabato 17 marzo alle ore 17:00 con il concerto della Banda dipartimentale della Marina Militare e continuerà fino alle ore 02:00 del mattino con tanti eventi e musica.

Grande il contributo dei bar e degli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa, infatti dalle 19 il centro storico sarà animato dai loro aperitivi con dj set e musica dal vivo.

Dopo l’aperitivo si snoderanno varie possibilità. Si potrà  andare al Camec alle ore 21:15 per lo spettacolo ad ingresso gratuito. Il gallerista a cura di Milly Barberio, tratta dal libro omonimo di Maria Galasso e Ivano Malcotti, con la regia e l’ interpretazione di Enrico Campanati. Il Gallerista è l’autoritratto amaro, contraddittorio e tragicomico dell’uomo moderno che si crede potente, giunto all’appuntamento con la sua coscienza, con i ricordi, le speranze della propria gioventù. L’azione si svolgerà tutta all’interno di una sala del Camec dove appunto si sta allestendo una mostra.

Gli appassionati della lettura, invece alle ore 21:00 presso la biblioteca Mazzini, potranno intraprendere un percorso letterario con la Compagnia Reatto ispirato al libro Il Porto della luna.Viaggiatori, scrittori e vedutisti del Golfo della Spezia di A.Landi e G. Marecenaro.

E poi ancora arte perchè dalle ore 21:00  fino alle ore 01:00 è prevista l’apertura straordinaria di tutti i musei cittadini con visita gratuita alle mostre, al Museo del Sigillo inoltre dalle ore 21:30 si terrà la dimostrazione pratica sull’utilizzo della ceralacca.

Si ricorda che in Corso Cavour 59 all’altezza del Caffe’ Centrale, sarà presente con uno stand Sea Shepherd Conservation Society inn, l’organizzazione internazionale senza fini di lucro la cui missione é quella di fermare la distruzione dell’habitat naturale e il massacro delle specie selvatiche negli oceani di tutto il mondo. Così si arriverà in batter d’occhio alle ore 22:30, quando i banchi della fiera chiuderanno e si ascolteranno le prime note dei concerti nelle piazze del centro. La principale sarà, come di consueto Piazza del Bastione, che per una sera cambierà nome in Piazza Fanigliulo, ‘una piazza per le canzoni di Franco’. Un tributo al cantautore spezzino, Franco Fanigliulo, scoperto da Franco Ceccarelli degli Equipe 84, morto prematuramente il 12 gennaio 1989. Come nella migliore tradizione e nel rispetto dell’animo istrionico dell’artista, alcuni tra i più giovani e talentuosi musicisti spezzini si alterneranno sul palco insieme a noti folk singer nazionali. Altro attesissimo concerto quello in piazza  Garibaldi degli “Almamegretta”, a ventanni dalla nascita. Insieme allo storico vocalist Raiz, la band campana festeggia la ricorrenza con un tour epico “1991-2011: venti anni di dub!”, un imperdibile concerto che toccherà anche molte città europee. Uno spettacolo che vuole raccogliere molti dei protagonisti che attraverso gli anni hanno contribuito a creare il mito, dai membri fondatori a molti dei collaboratori di questi anni, riuniti per ricreare ancora una volta la magia degli spettacoli degli Almamegretta.

Dalle ore 22:30 in piazza Sant’Agostino si terrà invece Yepp cerca talenti il progetto, di partecipazione giovanile Yepp in collaborazione con l’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune della Spezia, porta in piazza sette gruppi di giovani spezzini che si alterneranno sul palco per animare con la propria musica la notte bianca.

Ma con i concerti non finirà la notte, perchè i dj set organizzati dai bar proseguiranno fino alle ore 02:00 del mattino, quando allora stanchi ma felici si potrà rincasare e riposarsi prima di continuare, l’indomani, l’assalto ai banchetti della Fiera di san Giuseppe.

Lascia un commento