Incidente in Svizzera pullman si schianta 28 morti di cui 22 bambini

Il bus con 52 turisti belgi a bordo si è schiantato contro il muro di un tunnel nel cantone di Wallis, al confine tra Italia e Svizzera, uccidendo 28 persone, fra le quali 22 bambini di 12 anni d’età. Lo ha riferito la polizia svizzera. Il pullman di turisti stava facendo ritorno in Belgio dopo una vacanza sulle neve.

Il pullman, che viaggiava in direzione di Sion, ha impattato contro una parete di un tunnel autostradale nel cantone del Valais, fra le uscite est e ovest di Sierre. Lo ha reso noto l’agenzia svizzera Sda-Ats. Il veicolo trasportava 52 persone, due scolaresche, che provenivano dalle città di Lommel e Heverlee, nelle Fiandre, e stavano tornando a casa dopo una vacanza sulla neve nella Val d’Anniviers. Anche i due autisti sono morti nell’incidente, mentre i 24 feriti sono stati ricoverati in quattro ospedali del Valais.

“E’ un giorno tragico per il Belgio”, ha dichiarato il primo ministro belga, Elio Di Rupo. In un comunicato, Di Rupo si è detto “costernato” dalla notizia dell’incidente e ha riferito che andrà oggi stesso in Svizzera per visitare il luogo della tragedia.

Lo schianto è avvenuto martedì sera alle ore 21:15, tra Sion ovest e Sion est, presso Sierre. Per cause ancora sconosciute, il pullman ha sfondato il guardrail di una galleria e ha urtato la parete. I soccorritori hanno dovuto lavorare duramente per estrarre vittime e feriti dal pullman. L’intervento di soccorso è finito in nottata ed il mezzo è stato rimosso dalla galleria. Le autorità del Vallese hanno inviato alcuni psicologi per assistere i più piccoli e le famiglie delle vittime.

Lascia un commento