Rete da pesca illegale sequestrata a Gioia Tauro

77

Continua incessantemente l’attività di Polizia marittima della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Gioia Tauro (RC), su disposizione del Comandante Capitano di Fregata (CP) Diego Tomat, nel compartimento marittimo di giurisdizione.

Stamane, durante un controllo effettuato congiuntamente da pattuglia a terra e motovedetta Cp546 è stata posta sotto sequestro una rete da pesca, di tipo sciabica, utilizzata per la pesca della “neonata”.

La pesca del novellame è vietata dalla vigente normativa italiana e comunitaria.

L’attività continuerà sia a mare che a terra anche nei prossimi giorni, con particolare attenzione all’uso illegale delle reti per la cattura del novellame, allo scopo di garantire il rispetto delle normative nazionali e comunitarie a tutela del patrimonio ittico.