Ad Arezzo gli spalatori sono cassa integrati

112

Sono una ventina per ora, ma il numero è destinato a crescere, i cassintegrati che dalle otto di questa mattina stanno spalando la neve davanti agli edifici scolastici di Arezzo per consentirne la riapertura lunedì prossimo.

I lavoratori sospesi, sulla base di un’opportunità offerta alle amministrazioni pubbliche per situazioni di emergenza, ricevono un voucher che copre sia il compenso che i relativi versamenti Inps e Inail.

“Siamo soddisfatti della risposta avuta – ha commentato l’assessore alla manutenzione e al traffico Franco Dringoli – e siamo intenzionati ad implementare questa iniziativa, applicata per la prima volta nel nostro territorio. Attualmente la nostra attenzione è concentrata sui marciapiedi e gli spazi antistanti i 70 plessi scolastici cittadini che hanno la necessità di essere ripuliti per evitare cadute e incidenti. I cassaintegrati stanno dando un grande contributo, si tratta di forze fresche in grado di dare man forte ai dipendenti comunali al lavoro ininterrottamente da 48 ore”.