Arrestati a Candidoni Giuseppe e Domenico Zangari, tagliavano kiwi

Nella tarda serata di lunedì, i Carabinieri dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” e di Gioia Tauro, durante un servizio di controllo del territorio, hanno sorpreso in un terreno di Candidoni due fratelli mentre coperti dall’oscurità, tagliavano alle radici delle piante di Kiwi. Giuseppe Zangari 49 anni di Rosarno e Domenico Zangari 53 anni di Rosarno, dopo essere entrati a bordo della loro Fiat 500 in un kiweto della contrada Barracconi di Candidoni, utilizzando una moto sega hanno reciso il fusto di circa 50 piante.

I due fratelli reggini, che hanno a loro carico diversi precedenti polizia, forse avendo percepito la presenza dei Carabinieri che stavano avvicinandosi, hanno improvvisamente interrotto la loro opera e si sono allontanati a bordo della 500. Proprio quando i due pensavano di averla fatta franca, i Carabinieri li hanno bloccati lungo la Strada Statale 18 e condotti nella caserma della Tenenza di Rosarno.

Lì i due, che non hanno fornito alcuna motivazione per il loro gesto, sono stati dichiarati in stato di arresto per il reato di danneggiamento aggravato. I Carabinieri stanno ora accertando chi fosse il proprietario del fondo agricolo e, quindi, destinatario di quello che assomiglia sempre più ad una intimidazione.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin