E’ tornato libero il brigatista Adriano Sofri

In libertà per aver finito di scontare la pena. Per l’ex leader di Lotta Continua, condannato a 22 anni per l’omicidio del commissario Luigi Calabresi, l’ufficio di sorveglianza di Firenze sabato ha firmato il provvedimento.

Sofri scontava la pena ai domiciliari per motivi di salute e aveva permessi per uscire.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin