Traffico d’armi ex Jugoslavia Trieste

I finanzieri del Comando Provinciale di Trieste hanno sequestrato, nel corso dell’operazione denominata ‘Maximum Risk’, trentasei armi comuni e da guerra, tra cui numerosi kalashnikov, ed esplosivo al plastico ad alto potenziale provenienti dai Paesi della ex Jugoslavia.

Le armi erano trasportate a bordo di un furgone individuato al confine di Stato di Fernetti il cui conducente, uno sloveno di 32 anni, è stato arrestato.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin