Arrestato il sindaco di Casignana Pietro Armando Crinò

La discarica consortile di Casignana, nella Locride, che serve gran parte dei Comuni del reggino, compreso Reggio Calabria, è stata sequestrata dai carabinieri che hanno anche arrestato il sindaco Pietro Armando Crinò, di 62 anni nell’ambito dell’inchiesta su un traffico illecito di rifiuti.

Crinò è una delle quattro persone finite ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta su un traffico illecito di rifiuti.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin