Attentato ai Carabinieri di Soriano minorenni i responsabili

Soriano Calabro si è ritrovata ieri a registrare il pestaggio del sindaco Francesco Bartone e giorni addietro l’attentato ai Carabinieri con un sasso lanciato dall’auto su un’autovettura dei militari fortunatamente da poco scesi dal veicolo. La triste realtà i questa mattina è che a compiere l’attentato alla macchina sono stati quattro minorenni, di età compresa tra i 14 ed i 16 anni, denunciati con l’accusa di avere lanciato un sasso contro un’automobile dei carabinieri per sfidare i militari.

Le famiglie dei quattro minori, secondo quanto riferito dai carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, sono vicine ad ambienti della ‘ndrangheta. Il sasso, del peso di oltre un chilogrammo, è stato lanciato dai quattro minori da uno slargo in posizione sopraelevata rispetto alla strada percorsa dall’auto dei carabinieri, che stavano effettuando un servizio di controllo.

L’ipotesi che viene presa in considerazione dagli investigatori è che i quattro ragazzi abbiano lanciato il sasso contro l’auto dei carabinieri anche per acquistare prestigio e rispetto da parte di coetanei e ragazze.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin