I dannati della terra al Circolo dei Lettori

109

Giovedì 13 e venerdì 14 ottobre 2011 dalle 9, appuntamento al Circolo dei Lettori (via Bogino, 9 – Torino) con il seminario “Pensare con Frantz Fanon la post-colonia”. L’evento è organizzato dalla Fondazione Frantz Fanon in collaborazione con il FASOPO (Fonds d’analyse des sociétés politiques), con il patrocinio del dipartimento di Scienze Antropologiche Archeologiche e Storico-territoriali e con il contributo della Compagnia di San Paolo. Le due giornate sono ad ingresso libero. A cinquant’anni dalla pubblicazione dei “Dannati della terra” e della morte del suo autore, si ripercorrerà il pensiero di Frantz Fanon per coglierne l’eredità e le sfide nel leggere la violenza del presente e le contraddizioni della storia postcoloniale. Interverranno politologi, storici ed economisti (Bayart, Hibou, Ellena), antropologi e sociologi (Beneduce, De Boeck, Pasquinelli, Siebert, Solinas, Mellino, Taliani, Tonda) e psicanalisti (Cherki, Vignar e Ulriksen-Vignar). Gli studiosi esporranno i propri approfondimenti in quattro sessioni di lavoro: Fanon nella post colonia; Morte e potere; Parola e violenza; I dannati della terra oggi. Al termine di ogni seduta sarà riservato uno spazio per le discussioni. L’incontro vuole essere anche un’occasione per ascoltare i linguaggi attraverso cui si esprimono i nuovi “dannati della terra”, gli “indesiderabili”: i rifugiati, i richiedenti asilo, i clandestini. Il seminario intende, inoltre, far riflettere sui fremiti delle rivolte nel Mediterraneo e in Medio Oriente, sui conflitti che ne sono alla radice e ci riconducono anche là dove la colonia non è finita.