Alemanno reprime la movida capitolina con una valanga di multe

Obiettivo sicurezza? Obiettivo deprimere l’economia della Capitale? Obiettivo fare cassa? Forse tutti e tre per la mente del sindaco Gianni Alemanno che ha dichiarato “guerra” alla movida romana. Solo nella notte di sabato oltre 800 multe per soste irregolari e soste vietate all’interno delle aree pedonali nelle zone della movida capitolina. Inoltre durante controlli al Pigneto, a San Lorenzo, a Trastevere e a Ponte Milvio i carabinieri hanno arrestato 26 pusher, segnalato 16 giovani sorpresi ad acquistare e consumare droga e sanzionato 20 persone per inosservanza dell’ordinanza sul divieto antialcol.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin