Accusate di aver picchiato un bimbo disabile di Mileto oggi sono tornate in libertà!

84

Questa è la giustizia? Il gip del tribunale di Vibo Valentia, Cristina De Luca, ha rimesso in libertà le quattro insegnanti della scuola materna di Mileto arrestate il 12 luglio scorso per maltrattamenti nei confronti di un bambino disabile. Il provvedimento è stato adottato su richiesta del sostituto procuratore di Vibo Valentia, Vittorio Gallucci, essendo venute meno le esigenze cautelari di prevenzione. Le insegnanti indagate per maltrattamenti aggravati, fisici e psicologici, che si trovavano agli arresti domiciliari sono Adriana Mangone, di 50 anni, insegnante della sezione seconda dove si trovava il bimbo; Elena Magliaro (38), insegnante di sostegno ai bambini portatori di handicap; Maria Teresa Spina (57), insegnante della prima sezione, tutte e tre di Mileto, e Francesca De Liguori Cimino (46), di Francavilla Angitola, docente della seconda sezione nonché fiduciaria del dirigente scolastico. E’ di Mileto anche Maria Rosa Riso (37), indagata in stato di libertà, insegnante di sostegno per la quale il gip ha emesso un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dal minorenne. Nei loro confronti il gip, nell’ordinanza di custodia cautelare, ha parlato di gravi indizi di colpevolezza per le condotte contestate che, in base a quanto emerso dalle indagini dei carabinieri avviate ad aprile, venivano messe in atto durante l’orario scolastico.