Torino, lotta alla processionaria del pino

Da lunedì 29 agosto partiranno in Città i primi interventi di disinfestazione contro la processionaria del pino (traumatocampa pityocampa), lepidottero patogeno le cui larve si nutrono prevalentemente degli aghi di pino nero o pino silvestre, scheletrizzandolo. Questo primo intervento – che sarà effettuato dai tecnici del Settore Verde Gestione del Comune, in applicazione a quanto previsto in materia dal Decreto Ministeriale 17 aprile 1998, n.356 – durerà circa una settimana, e sarà ripetuto a fine settembre. Si parte nelle quattro Circoscrizioni cittadine sotto in elenco, in aree popolate da giardini pubblici e scuole. Oltre a colpire gli alberi, le larve della processionaria sono infatti ricoperte di numerosissimi peli urticanti, che possono causare allergie e irritazioni alla pelle e, nei casi più gravi, anche veri e propri choc anafilattici. Il momento di maggior pericolo è quello della cosiddetta “processione” da fine febbraio a inizio aprile – ma a seconda dei luoghi e dell’andamento stagionale il periodo può variare – quando le larve mature abbandonano la pianta ospite e vanno i fila indiana ad interrarsi ad una profondità variabile tra i 5 e i 20 cm. I nidi della processionaria sono facilmente riconoscibili, perché hanno una tipica forma a rete che ingloba alcuni aghi parzialmente erosi.

Gli interventi di disinfestazione sono obbligatori per legge anche in presenza di un solo nido e, per essere efficaci, vanno effettuati a fine estate. Consistono nell’irrorare la chioma degli esemplari arborei infestati con un prodotto larvicida biologico a base di “Bacillus thuringiensis”, un batterio sporigeno che vive nel terreno. Innocuo per gli esseri umani, si rivela letale per questi tipi di insetti: provoca una malattia paralitica nel tratto digerente dei bruchi dei lepidotteri, che non riuscendo più a nutrirsi, muoiono dopo circa 2-5 giorni. Negli ultimi dieci anni il Comune di Torino sta evitando la messa a dimora di conifere del genere Pinus (in particolare di Pinus nigra) al fine di prevenire le infestazioni.

ELENCO DELLE CIRCOSCRIZIONI INTERESSATE DALL’INTERVENTO

Circoscrizione 5

Scuola Anna Bechis Via Terraneo 1 .

Area verde E 15 Lato via Terraneo/Via Viarigi/Via Pianezza
Giardino Lombardia/Pianezza .
Interno Mercato ittico Corso Ferrara 46.

Circoscrizione 6

– Scuola elementare Cena – Strada San Mauro 32;
– Giardino di Via Tasca (meli);
– Asilo di Via Anglesio 17 e giardino prospiciente;
– Giardino di Via Scarafiotti;
– Giardino di Via Giovanni Martina;
– Cascina Falchera (meli, pini neri e pini strobi)

– via Cigna n°211 (Parco Sempione).

Circoscrizione 7

Giardino strada comunale di Mongreno

Via dei Colli (strada Panoramica)

Fermata Superga Tramvia Sassi-Superga

Strada comunale di Superga (Pian Gambino)

Circoscrizione 8

p.co Valentino “zona Latteria Svizzera”
p.co Valentino “zona discoteca Life”
p.co Valentino “zona telecamere”

p.co Valentino “Orto botanico”

Parco di Villa Genero

Parco San Vito

Cimitero di Cavoretto (Parco Europa)

Parco della Maddalena (Rimembranza)