Roma Capitale, cadavere penzolante da uno stabile della Tiburtina

Domenica da film horror nella Capitale. Tragica fine per un anziano romano che ha dimenticato le chiavi di casa all’interno. L’uomo ha deciso di entrare nell’appartamento da una finestrella ma è rimasto incastrato morendo praticamente in bilico. È il tragico epilogo avvenuto nella notte di sabato in uno stabile in via Tiburtina 180. Il corpo penzolante dell’anziano, di 73 anni, è stato trovato solo al mattino da alcuni condomini. Sono così intervenuti i carabinieri della stazione di San Lorenzo ed i vigili del fuoco per fare in modo di entrare nell’appartamento e “liberare” il cadavere dell’uomo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin