Chiomonte, don Ciotti convince Turi Vaccaro a scendere dalla centrale

Turi Vaccaro, il ‘pacifista No Tav’ che da due giorni protestava su un albero alla centrale idroelettrica di Chiomonte (TO), e’ sceso a terra nel tardo pomeriggio. Decisivo e’ stato l’intervento di don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e di Libera, che si e’ recato in valle di Susa per incontrarlo. Pochi minuti prima Alberto Perino, leader del movimento No Tav, aveva letto un nuovo messaggio di Vaccaro nel quale spiegava di ”avere poche energie per continuare il digiuno”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin