Roma, omicidio Cicolani in manette l’albanese Ndoj Mariglen

Massimiliano Cicolani, il giovane romano di 38 anni morto dopo essere stato pestato la sera del 3 maggio a Roma, conosceva i suoi aggressori. Secondo una prima ricostruzione, Cicolani si era dato appuntamento quella sera con Ndoj Mariglen, un 28enne di origine albanese (arrestato ieri per omicidio aggravato). Poi e’ scoppiata una lite per una questione di poche lire finita nel pestaggio del giovane romano da parte di cinque persone. Per picchiarlo sarebbe stata utilizzata anche una spranga.